Disegnare casa con l’arredatore d’interni online

Arredatore d'interni online

Disegnare casa può sembrare in un primo momento un’esperienza molto divertente e fuori dal comune, ma se non siete degli esperti di disegno oppure per voi la matematica è ancora un mondo sconosciuto e inesplorato, è sempre meglio rivolgersi ad un arredatore d’interni online.

Questa figura professionale, tramite un processo che coinvolge nello stesso momento ricerche grafiche e diverse prove eseguite tramite dei software specifici, è infatti in grado non solo di trasformare i sogni del cliente in realtà, ma anche di cercare le soluzioni più innovative per rendere una casa davvero unica.

Inoltre, un altro particolare che fa a dir poco la differenza, è che l’arredatore online, insieme ad una planimetria, è in grado di fornire uno studio a colori degli ambienti interni, suggerimenti utili sull’arredamento, spaccati assonometrici dell’edificio oppure delle stanze e, non da ultimo, anche una progettazione in pianta di ogni singola stanza.

E non è tutto: l’arredatore d’interni online, a differenza di quello tradizionale, può essere contattato via internet in qualsiasi momento e può essere approcciato sia dai privati che possono contare su un budget ridotto sia dalle aziende che cercano una soluzione alternativa e una persona su cui fare affidamento durante tutto il processo di costruzione oppure di ristrutturazione.

Impossibile? No, perché dato che il lavoro si svolge tutto in modalità online, vengono eliminati anche tutti questi passaggi intermedi, come i sopralluoghi, le chiamate, le lunghe attese, gli incontri nell’ufficio dell’architetto, gli elaborati stampa e le valutazioni, che oltre a far perdere un mucchio di tempo, non fanno altro che accrescere il costo della fattura.

Eliminando questi passaggi, in un certo senso, si eliminano quindi i costi superflui, pertanto a lavoro consegnato il committente non riceverà una bolletta salata e non ci metterà nemmeno mesi, quando non addirittura anni, per saldarla.

Un’altra caratteristica dell’architetto per interni online, che lo rende estremamente competitivo per disegnare casa oppure per progettare la ristrutturazione di un edificio da adibire ad un altro uso, è che spesso questo professionista può contare su dei progetti già pronti e che il cliente può supervisionare liberamente sul suo sito internet.

Il cliente quindi non dovrà far altro che collegarsi al sito, mettersi seduto comodamente sul divano o sulla poltrona, e iniziare a far passare i vari progetti a disposizione, scegliendo poi quello che fa più al caso suo.

Tutto questo senza stress e senza l’ansia di dover guardare l’agenda per vedere a che ora c’è l’appuntamento con l’arredatore, di spostarsi in continuazione o di fare sopralluoghi all’immobile per vedere se i lavori stanno procedendo nel modo giusto.

Arredo bagno classico o moderno?

arredo bagno

L’annosa, difficile scelta tra uno stile classico, sempre elegante, con cui non si sbaglia mai e l’innovazione affascinante che colpisce l’occhio e rende la propria casa più simile a quelle delle riviste patinate. Per quanto riguarda l’arredo bagno, la decisione è particolarmente impegnativa. Arredo Bagno Milano offre degli ottimi spunti per la scelta dei mobili da bagno.

Il bagno è una stanza intima, in cui volersi sentire a proprio agio, tra cose belle e funzionali. La ricerca della comodità deve combaciare con quella dell’estetica.
Nell’arredo bagno classico troviamo mobili alti, massicci, forti e resistenti. Il legno la fa da padrone, meglio se chiaro o sbiancato.

Ricchezza di decori, smerigli, intarsi e ricami su mobili ampi, grandi, capienti e superfici in materiali importanti come, per esempio, il marmo. Specchi incorniciati, grandi, dall’aspetto sontuoso e regale. Ceramiche raffinate per i sanitari, rubinetterie rifilate in oro e particolari preziosi come, per esempio, i pomelli dei cassetti in dorato.

In un bagno classico non manca mai la vasca. Che sia rettangolare o di forma particolare, magari ovale, resta un punto focale. I complementi d’arredo hanno una grande importanza perchè lo stile classico prevede ricchezza, quantità. Tanti mobili, tante mensole piene di oggetti, tanti accessori.

Dai soffici tappeti strategicamente posizionati nei punti da proteggere dall’acqua ad asciugamani a vista piegati su appendini a trepiedi, in ferro battuto. Nello stile moderno, invece, troviamo il concetto diametralmente opposto. Arredamento minimale, liscio, comodo, di quelli che si puliscono in un attimo e non temono gli aloni di qualche spruzzo d’acqua.

Lavabi a muro, in sospensione, ampi e comodi. Mobili semplici e capienti, per poter contenere tutto il necessario e lasciare libere tutte le superfici a vista. Rubinetterie moderne, in acciaio, a pressione o, ancora meglio, munite di fotocellula per velocizzare tutte le operazioni.

Naturalmente, in un bagno moderno, si preferisce la doccia alla vasca. In questo campo c’è davvero di che potersi sbizzarrire. Dal semplicissimo box doccia, pratico, funzionale e senza pretese a cabine doccia grandi, grandissime.

Con vetrate lisce o smerigliate, dotate di seduta interna o, il top di gamma, una multifunzione che ripropone in casa propria i benefici servizi di una Spa. Si tratta di scegliere tra il gusto antico dell’eleganza intramontabile i comforts della tecnologia.

Ristrutturare la casa: da dove cominciare

ristrutturazione-casa

Ristrutturare una casa o un appartamento è un lavoro che vi porterà via molto tempo ed energie mentali e fisiche, per non parlare del denaro. Prima di avviare i lavori è bene però avere chiaramente in mente quello che si vuole fare e gli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Durante il via vai provocato dalle attività mattutine viene difficile avere in mente ciò che si deve fare con esattezza, e spesso ci si può trovare confusi o addirittura persi tra mille idee e pensieri. Brevemente cercherò di spiegarvi da dove dovrete cominciare in caso dobbiate ristrutturare la vostra casa.

Il progetto di ristrutturazione della casa

La prima cosa che dovrete fare in caso abbiate intenzione di ristrutturare la vostra casa è progettare al meglio gli ambienti che andranno realizzati. Purtroppo questa cosa non è alla portata di tutti perché richiede competenze specifiche, quindi in caso di necessità vi conviene rivolgervi ad un esperto che vi potrà dire se è possibile realizzare le vostre idee, consigliarvi e quantificare la spesa complessiva dei lavori.

Dovete tenere a mente anche che la ristrutturazione rientra nella categoria di lavori chiamata piccole opere. Per tanto prima dell’inizio dei lavori dovrete necessariamente comunicare al comune e all’ufficio del catasto l’inizio dei lavori.
E’ importante informarsi sui documenti da presentare che possono variare da una località all’altra.

Le norme che regolano una ristrutturazione casa Milano possono essere diverse da quelle di altre città. Inoltre dovrete anche consegnare il progetto che avete intenzione di portare avanti.

Un’altra cosa da fare assolutamente è avvisare anche il condominio e chiedere il consenso per l’inizio dei lavori se si dovesse ristrutturare una casa che si trova all’interno di un palazzo con molte famiglie. In questo modo l’amministratore condominiale vi potrà illustrare tutto ciò che vi è permesso fare e ciò che non lo è, ma non solo, anche gli orari in cui sarà possibile lavorare senza disturbare le altre famiglie.

Trovare una ditta di ristrutturazione

Se possibile sarebbe anche cosa buona consultare diverse società edili, in modo che possiate avere più preventivi sul costo ristrutturazione e possiate risparmiare qualche soldo. Infine non dovrete far altro che spostare e mettere via tutti i vostri oggetti, utilizzando un box a noleggio o un luogo pulito e non umido, in modo da salvaguardare tutto ciò che vi potrà servire a fine lavori.

Se invece i lavori riguarderanno l’intera casa sarebbe buono trovare una abitazione temporanea in modo da poter soggiornare in tranquillità fino alla fine di tutta l’opera di ristrutturazione.