Disegnare casa con l’arredatore d’interni online

Arredatore d'interni online

Disegnare casa può sembrare in un primo momento un’esperienza molto divertente e fuori dal comune, ma se non siete degli esperti di disegno oppure per voi la matematica è ancora un mondo sconosciuto e inesplorato, è sempre meglio rivolgersi ad un arredatore d’interni online.

Questa figura professionale, tramite un processo che coinvolge nello stesso momento ricerche grafiche e diverse prove eseguite tramite dei software specifici, è infatti in grado non solo di trasformare i sogni del cliente in realtà, ma anche di cercare le soluzioni più innovative per rendere una casa davvero unica.

Inoltre, un altro particolare che fa a dir poco la differenza, è che l’arredatore online, insieme ad una planimetria, è in grado di fornire uno studio a colori degli ambienti interni, suggerimenti utili sull’arredamento, spaccati assonometrici dell’edificio oppure delle stanze e, non da ultimo, anche una progettazione in pianta di ogni singola stanza.

E non è tutto: l’arredatore d’interni online, a differenza di quello tradizionale, può essere contattato via internet in qualsiasi momento e può essere approcciato sia dai privati che possono contare su un budget ridotto sia dalle aziende che cercano una soluzione alternativa e una persona su cui fare affidamento durante tutto il processo di costruzione oppure di ristrutturazione.

Impossibile? No, perché dato che il lavoro si svolge tutto in modalità online, vengono eliminati anche tutti questi passaggi intermedi, come i sopralluoghi, le chiamate, le lunghe attese, gli incontri nell’ufficio dell’architetto, gli elaborati stampa e le valutazioni, che oltre a far perdere un mucchio di tempo, non fanno altro che accrescere il costo della fattura.

Eliminando questi passaggi, in un certo senso, si eliminano quindi i costi superflui, pertanto a lavoro consegnato il committente non riceverà una bolletta salata e non ci metterà nemmeno mesi, quando non addirittura anni, per saldarla.

Un’altra caratteristica dell’architetto per interni online, che lo rende estremamente competitivo per disegnare casa oppure per progettare la ristrutturazione di un edificio da adibire ad un altro uso, è che spesso questo professionista può contare su dei progetti già pronti e che il cliente può supervisionare liberamente sul suo sito internet.

Il cliente quindi non dovrà far altro che collegarsi al sito, mettersi seduto comodamente sul divano o sulla poltrona, e iniziare a far passare i vari progetti a disposizione, scegliendo poi quello che fa più al caso suo.

Tutto questo senza stress e senza l’ansia di dover guardare l’agenda per vedere a che ora c’è l’appuntamento con l’arredatore, di spostarsi in continuazione o di fare sopralluoghi all’immobile per vedere se i lavori stanno procedendo nel modo giusto.

Lavori e costi per la ristrutturazione casa

Costi ristrutturazione

Ristrutturazioni Torino – https://ristrutturazionitorino.net/

Ristrutturare casa è un’esigenza che prima o poi tutti ci troviamo a dover affrontare, soprattutto se si tratta di una vecchia casa di famiglia oppure di una casa appena acquistata. Cerchiamo allora di capire meglio quali lavori bisogna effettuare e quali sono i costi di ristrutturazione partendo dall’inizio.

Ristrutturazione casa: dettaglio dei costi

La prima spesa da affrontare è sicuramente quella relativa a probabili demolizioni e ricostruzioni. Se avete necessità di ridisegnare la planimetria della vostra abitazione, magari demolendo dei tramezzi e ricostruendone degli altri, questi sono i primissimi costi da calcolare. Il costo per demolizioni e smaltimento dei detriti parte da circa 35 euro a mq, sia per i pavimenti che per le pareti. A questo bisogna aggiungere quello della riedificazione: 40 euro a mq per le mura in cartongesso e 35 euro a mq per quelle in mattone.

Se vi è necessità di una ritinteggiatura, il costo per pittura ed intonaco si aggira sui 45 euro a mq circa. Se avete in programma anche di realizzare delle controsoffittature e la posa di rivestimenti verticali il costo è di 55 euro a mq nel primo caso e di 35 euro a mq nel secondo caso, escluse le finiture. I costi per la posa dei pavimenti invece sono più contenuti: 10 euro a mq per battiscopa e pavimenti ai quali dovrete aggiungere la spesa dei rivestimenti al mq. Se desiderate sostituire porte ed infissi dovete calcolare un minimo di circa 300 euro per ogni porta e finestra tra montaggio ed acquisto.

Ristrutturazioni

Ristrutturazione casa Roma – https://ristrutturazionecasaroma.net/

Gli infissi in pvc sono meno cari rispetto a quelli in alluminio o in legno. Stesso discorso vale per le porte: una porta a battente costa meno rispetto ad una a porta a scrigno. Per quanto riguarda la porta blindata il prezzo si aggira intorno ai 1000 euro. Per ciò che concerne gli impianti, bisogna dire che questa è la spesa sulla quale è meglio non economizzare poichè la loro efficienza è fondamentale, dunque meglio non risparmiare su questo tipo di intervento. Per l’impianto idraulico il costo è di 200 euro circa per punto acqua, compresa l’installazione degli igienici sanitari ed il cambio delle condutture.

Per un impianto elettrico a norma il costo è più o meno di 60 euro per punto luce mentre per quanto riguarda l’impianto di riscaldamento, un buon impianto vi costerà all’incirca 250 euro per punto termico. Il rifacimento dell’impianto del gas in totale costa 600 euro mentre il costo di una caldaia varia a seconda se si tratta di una caldaia a condensazione, a tenuta stagna oppure a metano, per cui si parte da 1000 euro fino ad arrivare a 3000 euro. Infine, se desiderate installare un impianto di condizionamento sappiate che vi costerà sui 300 euro circa.

Arredamento moderno per la casa

ArredamentiArredamenti Torino – https://arredamentitorino.org/

Arredare la propria casa è un’esperienza particolare, che necessita di tempo e consapevolezza di ciò che si vorrebbe realizzare. Non è inusuale partire con un’idea e rendersi conto che non è praticabile o che, messa in pratica, non è come la si era immaginata. Se i dettagli di un arredamento sono variabili, o comunque modificabili in corso d’opera, probabilmente così non è per quanto riguarda lo stile, che è unico, una questione di gusto personale e di preferenza: chi ne ama uno rustico non potrà virare su uno esotico, chi predilige quello etnico non penserà di arredare seguendone uno vintage.

L’arredamento moderno per la casa è uno tra i più diffusi ed in continua evoluzione, perché segue le abitudini più in voga sul momento. Oggi la tecnologia la fa da padrona, di conseguenza gli elementi d’arredo non ne possono prescindere: è sempre più frequente che essi stessi includano soluzioni hi-tech, spesso migliorando il comfort.

Nell’ultimo periodo, chi arreda la propria abitazione in stile moderno non sceglie ambienti monocromatici e troppo minimalisti: se fino a qualche anno fa c’era il monopolio del “total white”, ora si apprezzano maggiormente i colori e la presenza di elementi complementari a quelli necessari. Anche i materiali sono sempre più tecnologici, come i tessuti antimacchia, sempre più diffusi ed ormai un punto fermo nella scelta dei divani, che storicamente finivano coperti da teli per prevenire (o nascondere!) le macchie.

Arredamento soggiorno e cucina

Cucina

Arredo cucina – https://cucineroma.net/

Restando nell’ambiente living, la tendenza per l’arredamento moderno è quella di creare un ambiente caldo e confortevole, in cui riunirsi in tranquillità con gli amici o la famiglia. Sono molto apprezzati gli arredamenti componibili, adattabili a seconda delle situazioni. Spostandosi nella cucina, si trovano ambienti pratici e funzionali, che aiutano a riscoprire i piacere di preparare i cibi e di condividerli; infatti le soluzioni preferite da chi arreda la propria casa in stile moderno prevedono isole attrezzate con fuochi e piano di lavoro, arricchite da un’area per servire snack agli ospiti.

Arredo bagno e camere

Il bagno nella casa moderna è un luogo intimo ma ricercato, con specchi ben illuminati e sanitari a muro o sospesi. Ad aumentare il comfort, si diffondono sempre più i radiatori per asciugamani ed accapatoi. Per la camera da letto, ambiente clou di ogni abitazione, l’arredamento moderno è un mix equilibrato di tecnologia e comfort. I letti, bassi e con testate in ecopelle o tessuto, sono ampi e lineari. Un elemento molto diffuso è la cabina armadio, una soluzione comoda e versatile che regala un tocco di eleganza all’ambiente.

Guida alla scelta di infissi e serramenti

Infissi Roma

Infissi in PVC – https://infissi-roma.net/

La scelta dei serramenti è fondamentale per garantire il giusto equilibrio tra estetica e funzionalità. I serramenti in alcuni casi rappresentano la prima parte notata di una struttura perché danno sull’esterno e svolgono il delicato compito di proteggere gli interni da ciò che avviene al di fuori. Devono quindi:

1 – garantire la sicurezza da intrusioni estranee,
2 – offrire un buon isolamento termico e acustico,
3 – Armonizzarsi con il resto dell’ambiente per garantire un buon effetto visivo.

Porte e infissi collocati ai piani bassi

Per le porte e per gli infissi collocati ai piani bassi o comunque in qualche modo accessibili dall’esterno la sicurezza è un’assoluta priorità. Per le porte e le relative serrature, numerose sono le innovazioni del settore possibili grazie ad un al moderno uso delle tecnologie.

Ai tradizionali sistemi di chiusura, prettamente meccanici, si stanno iniziando ad accompagnare metodologie che prevedono anche un controllo elettronico della porta in grado di verificare lo stato della serratura anche attraverso lo smarphone.
Chi tende ad essere distratto e spesso, una volta uscito di casa, deve tornare indietro a verificare se la porta è chiusa, in questo modo potrà sempre controllare lo stato del serramento.

Ma come scegliere i serramenti giusti?

Serramenti Milano

Serramenti Milano – https://serramenti-milano.com/

Per quanto riguarda gli infissi, se devono garantire la sicurezza da possibili intrusioni, è bene scegliere soluzioni che prevedano robuste protezioni. Creare un buon isolamento termo-acustico per aumentare il comfort degli ambienti e il risparmio energetico. Infissi e serramenti, oltre che dalle intrusioni, devono proteggere dal caldo, dal freddo e dalla rumorosità.

A questo scopo sono molto utilizzati serramenti in PVC e sempre più spesso viene scelto un vetro basso-emissivo e distanziale per garantire un eccellente isolamento.
Oltre alla scelta di materiali isolanti è molto importante far sì che l’installazione degli stessi sia effettuata a regola d’arte. Le proprietà dei materiali isolanti sarebbero infatti vanificate qualora la chiusura del serramento consentisse il passare di spiacevoli e freddi spifferi d’aria fredda in inverno o l’entrata del calore in estate.

Armonizzare i serramenti allo stile della struttura

La scelta dei materiali più adatti non esclude la possibilità di integrare i serramenti in maniera armonica al contesto in cui saranno collocati. Che si viva in un ambiente residenziale o in una casa isolata, che si debbano scegliere i serramenti da ufficio o per qualunque altro luogo pubblico, tra le moderne soluzioni, sarà sicuramente possibile trovare il giusto equilibrio tra sicurezza e buon gusto.

Arredo bagno classico o moderno?

arredo bagno

L’annosa, difficile scelta tra uno stile classico, sempre elegante, con cui non si sbaglia mai e l’innovazione affascinante che colpisce l’occhio e rende la propria casa più simile a quelle delle riviste patinate. Per quanto riguarda l’arredo bagno, la decisione è particolarmente impegnativa. Arredo Bagno Milano offre degli ottimi spunti per la scelta dei mobili da bagno.

Il bagno è una stanza intima, in cui volersi sentire a proprio agio, tra cose belle e funzionali. La ricerca della comodità deve combaciare con quella dell’estetica.
Nell’arredo bagno classico troviamo mobili alti, massicci, forti e resistenti. Il legno la fa da padrone, meglio se chiaro o sbiancato.

Ricchezza di decori, smerigli, intarsi e ricami su mobili ampi, grandi, capienti e superfici in materiali importanti come, per esempio, il marmo. Specchi incorniciati, grandi, dall’aspetto sontuoso e regale. Ceramiche raffinate per i sanitari, rubinetterie rifilate in oro e particolari preziosi come, per esempio, i pomelli dei cassetti in dorato.

In un bagno classico non manca mai la vasca. Che sia rettangolare o di forma particolare, magari ovale, resta un punto focale. I complementi d’arredo hanno una grande importanza perchè lo stile classico prevede ricchezza, quantità. Tanti mobili, tante mensole piene di oggetti, tanti accessori.

Dai soffici tappeti strategicamente posizionati nei punti da proteggere dall’acqua ad asciugamani a vista piegati su appendini a trepiedi, in ferro battuto. Nello stile moderno, invece, troviamo il concetto diametralmente opposto. Arredamento minimale, liscio, comodo, di quelli che si puliscono in un attimo e non temono gli aloni di qualche spruzzo d’acqua.

Lavabi a muro, in sospensione, ampi e comodi. Mobili semplici e capienti, per poter contenere tutto il necessario e lasciare libere tutte le superfici a vista. Rubinetterie moderne, in acciaio, a pressione o, ancora meglio, munite di fotocellula per velocizzare tutte le operazioni.

Naturalmente, in un bagno moderno, si preferisce la doccia alla vasca. In questo campo c’è davvero di che potersi sbizzarrire. Dal semplicissimo box doccia, pratico, funzionale e senza pretese a cabine doccia grandi, grandissime.

Con vetrate lisce o smerigliate, dotate di seduta interna o, il top di gamma, una multifunzione che ripropone in casa propria i benefici servizi di una Spa. Si tratta di scegliere tra il gusto antico dell’eleganza intramontabile i comforts della tecnologia.

Ristrutturare la casa: da dove cominciare

ristrutturazione-casa

Ristrutturare una casa o un appartamento è un lavoro che vi porterà via molto tempo ed energie mentali e fisiche, per non parlare del denaro. Prima di avviare i lavori è bene però avere chiaramente in mente quello che si vuole fare e gli obiettivi che si vogliono raggiungere.

Durante il via vai provocato dalle attività mattutine viene difficile avere in mente ciò che si deve fare con esattezza, e spesso ci si può trovare confusi o addirittura persi tra mille idee e pensieri. Brevemente cercherò di spiegarvi da dove dovrete cominciare in caso dobbiate ristrutturare la vostra casa.

Il progetto di ristrutturazione della casa

La prima cosa che dovrete fare in caso abbiate intenzione di ristrutturare la vostra casa è progettare al meglio gli ambienti che andranno realizzati. Purtroppo questa cosa non è alla portata di tutti perché richiede competenze specifiche, quindi in caso di necessità vi conviene rivolgervi ad un esperto che vi potrà dire se è possibile realizzare le vostre idee, consigliarvi e quantificare la spesa complessiva dei lavori.

Dovete tenere a mente anche che la ristrutturazione rientra nella categoria di lavori chiamata piccole opere. Per tanto prima dell’inizio dei lavori dovrete necessariamente comunicare al comune e all’ufficio del catasto l’inizio dei lavori.
E’ importante informarsi sui documenti da presentare che possono variare da una località all’altra.

Le norme che regolano una ristrutturazione casa Milano possono essere diverse da quelle di altre città. Inoltre dovrete anche consegnare il progetto che avete intenzione di portare avanti.

Un’altra cosa da fare assolutamente è avvisare anche il condominio e chiedere il consenso per l’inizio dei lavori se si dovesse ristrutturare una casa che si trova all’interno di un palazzo con molte famiglie. In questo modo l’amministratore condominiale vi potrà illustrare tutto ciò che vi è permesso fare e ciò che non lo è, ma non solo, anche gli orari in cui sarà possibile lavorare senza disturbare le altre famiglie.

Trovare una ditta di ristrutturazione

Se possibile sarebbe anche cosa buona consultare diverse società edili, in modo che possiate avere più preventivi sul costo ristrutturazione e possiate risparmiare qualche soldo. Infine non dovrete far altro che spostare e mettere via tutti i vostri oggetti, utilizzando un box a noleggio o un luogo pulito e non umido, in modo da salvaguardare tutto ciò che vi potrà servire a fine lavori.

Se invece i lavori riguarderanno l’intera casa sarebbe buono trovare una abitazione temporanea in modo da poter soggiornare in tranquillità fino alla fine di tutta l’opera di ristrutturazione.